Gattinoni Travel Network Srl – società del Gruppo Gattinoni che riunisce due network per un totale di 1500 agenzie di viaggio in tutta Italia – vede flussi incoraggianti: da metà giugno molte persone si sono rivolte alle agenzie Gattinoni Mondo di Vacanze e MyNetwork. Inizialmente c’era la necessità di capire come poter viaggiare, il bisogno di chiarezza relativamente a protocolli, situazioni di hotel, resort e compagnie aeree. Ora ci si attiva su quanto è definito, e ogni settimana le prenotazioni aumentano in modo rilevante.

L’estate si concentra essenzialmente in Italia. I budget sono più limitati rispetto agli anni precedenti ma i freni riguardano la situazione d’incertezza sulle regole che le regioni non applicano in maniera uniforme.

I soggiorni balneari premiano innanzi tutto le destinazioni raggiungibili autonomamente in auto e con auto + traghetto come Liguria, Emilia-Romagna, Toscana, Marche, Campania, Calabria, Puglia, Sicilia e Sardegna. Nelle ultime settimane sta crescendo la domanda sulle isole come Sardegna e Sicilia dove Gattinoni Travel Network sta lavorando per potenziare e garantire i collegamenti aerei. La montagna richiesta è in Trentino Alto Adige e Valle d’Aosta.
In Europa, nonostante qualche incertezza per collegamenti e regole, riscontrano favore la Grecia e la Spagna. Il lungo raggio e molte mete del medio raggio sono difficili da perseguire tra blocchi dei confini e preoccupazioni dei clienti per quarantene previste o dubbie al rientro delle vacanze.

L’Italia firmata Gattinoni ha 3 fiori all’occhiello.
L’esclusiva di una struttura in Sicilia, il Pollina Resort, vicino a Cefalù, dove il gruppo ha predisposto collegamenti da più aeroporti del nord.
La piattaforma On the Road, che consente alle agenzie di confezionare in autonomia proposte di tour in auto costruiti ad hoc sulle esigenze del cliente, dalla cultura all’enogastronomia, dal mare alle città, e proponendo idee di viaggio territoriali preconfezionate di qualsiasi durata, dalle Dolomiti alla Sicilia. Si sceglie con un click la modalità di percorrenza: propria auto, auto a noleggio, fly & drive.
Eccellenze Italiane by Travel Experience: strutture d’alta gamma, da relais a castelli, da casali di charme a ex monasteri convertiti all’accoglienza, a soluzioni con ristoranti stellati o consigliati da Gambero Rosso. Accanto ai soggiorni sono proposte visite di distillerie, degustazioni in cantine e frantoi, cene gourmet e trattamenti benessere con ingredienti locali, visite culturali, escursioni esclusive.

Secondo i dati dei network Gattinoni, gli italiani non hanno rinunciato al progetto di una vacanza. Magari più corta, nelle coste più vicine, almeno week end all’insegna dello sport al lago o in montagna.

Coppie e famiglie che contattano le agenzie del network chiedono la garanzia di poter eventualmente annullare senza penali. Rispetto agli altri anni le persone sono più insicure, chiedono molti preventivi prima di finalizzare, ma le agenzie danno garanzie che le piattaforme on line non offrono.

Il bonus vacanze stanziato dal governo non è richiesto; in effetti il suo utilizzo è complicato, con tanti limiti e poche indicazioni precise. Al contrario i voucher, che inizialmente erano stati percepiti in modo critico, stanno spingendo le richieste per l’inverno e il capodanno. Ci sono segnali importanti su Caraibi, Oceano Indiano ed Emirati Arabi.

Commenta Sergio Testi, Direttore Generale Gattinoni Travel Network Srl:Le vendite hanno avuto una ripresa ma sono condizionate da blocchi per alcune mete e dalla mancanza di informazioni certe da parte degli organi istituzionali. Governo, enti, regioni ed esperti dovrebbero trasferire tranquillità; le persone al momento prenotano sotto data ma se riceveranno segnali sicuri si muoveranno volentieri in anticipo. Con i tour operator collaboriamo strettamente ma abbiamo tutti lo stesso problema di mancanza di indicazioni certe che agevolino una strategia a medio termine.

Questa estate molte aziende non effettueranno la tradizionale chiusura estiva, per recuperare per quanto possibile i mesi perduti. Sarebbe utile che le compagnie aeree cogliessero l’opportunità potenziando i collegamenti disponibili, così da prolungare l’estate anche in settembre, a beneficio del comparto.

Le nostre agenzie ci hanno trasmesso soddisfazione per tutte le azioni messe in campo. Siamo pronti ad affrontare un inverno in netta ripresa”.